Menù

Aforismi e citazioni di Salomone

salomone

Aforismi e citazioni di Salomone

 

Un anello d’oro al naso d’un porco, tale è la donna bella ma priva di senno.

Per difetto di buon governo il popolo decade, la riuscita sta in molti consiglieri.

L’assennato accetta i comandi, il linguacciuto va in rovina.

L’odio suscita litigi, l’amore ricopre ogni colpa.

Anche lo stolto, se tace, passa per saggio.

Chi volge altrove l’orecchio per non ascoltare la legge, anche la sua preghiera è in abominio.

Chi risparmia il bastone odia suo figlio, chi lo ama è pronto a correggerlo.

Pigro, osserva la formica, considera le sue abitudini, e ravvediti!

Chi è indolente nel lavoro è fratello del dissipatore.

Chi cammina nell’integrità va sicuro, chi rende tortuose le sue vie sarà scoperto.

Figlio mio, osserva il comando di tuo padre, non disprezzare l’insegnamento di tua madre.

Chi risponde prima di avere ascoltato mostra stoltezza a propria confusione.

Riconobbi che tanto la saviezza precede la stoltezza, quanto la luce è distante dalle tenebre.

Chi raccoglie d’estate è previdente; chi dorme al tempo della mietitura si disonora.

Nel molto parlare non manca la colpa, chi frena le labbra è prudente.

Il figlio saggio ama la disciplina, lo spavaldo non ascolta il rimprovero.

Favo di miele sono le parole gentili, dolcezza per l’anima e refrigerio per il corpo.

I cieli per la loro altezza, la terra per la sua profondità e il cuore dei re sono inesplorabili.

È meglio abitare su un angolo del tetto che avere una moglie litigiosa e casa in comune.

Come l’aceto ai denti e il fumo agli occhi così è il pigro per chi gli affida una missione.

Vanto dei giovani è la loro forza, ornamento dei vecchi è la canizie.

Non parlare agli orecchi di uno stolto, perché egli disprezzerà le tue sagge parole.

Attieniti alla disciplina, non lasciarla, pràticala, perché essa è la tua vita.

Le parole dello stolto sono la verga del suo orgoglio; le labbra dei saggi sono la loro difesa.

L’uomo prudente ha la sapienza davanti a sé, ma gli occhi dello stolto vagano in capo al mondo.

Bada alla strada dove metti il piede e tutte le tue vie siano ben rassodate.

Chi chiude un occhio causa dolore, chi riprende a viso aperto procura pace.

Non negare un beneficio a chi ne ha bisogno, se è in tuo potere il farlo.

I pensieri dei giusti sono equità, i propositi degli empi sono frode.

Se hai trovato il miele, mangiane quanto ti basta, per non esserne nauseato e poi vomitarlo.

Corona magnifica è la canizie, ed essa si trova sulla via della giustizia.

Argento pregiato è la lingua del giusto, il cuore degli empi vale ben poco.

Con ogni cura vigila sul cuore perché da esso sgorga la vita.

Và coi saggi, diverrai saggio; chi frequenta gli stolti, diventa stolto.

Un’attesa troppo prolungata fa male al cuore, un desiderio soddisfatto è albero di vita.

Fa più una minaccia all’assennato che cento percosse allo stolto.

Tieni lungi da te la bocca perversa e allontana da te le labbra fallaci.

Le ricchezze moltiplicano gli amici, ma il povero è abbandonato anche dall’amico che ha.

I saggi fanno tesoro della scienza, ma la bocca dello stolto è un pericolo imminente.

Iniziare un litigio è come aprire una diga, prima che la lite si esasperi, troncala.

La strada dei giusti è come la luce dell’alba, che aumenta lo splendore fino al meriggio.

Del frutto della sua bocca l’uomo mangia ciò che è buono; l’appetito dei perfidi si soddisfa con i soprusi.

I tuoi occhi guardino diritto e le tue pupille mirino diritto davanti a te.

Gola sazia disprezza il miele; per chi ha fame anche l’amaro è dolce.

È meglio abbassarsi con gli umili che spartire la preda con i superbi.

C’è oro e ci sono molte perle, ma la cosa più preziosa sono le labbra istruite.

La donna perfetta è la corona del marito, ma quella che lo disonora è come carie nelle sue ossa.

Poco con onestà è meglio di molte rendite senza giustizia.

Se sei sapiente, lo sei a tuo vantaggio, se sei beffardo, tu solo ne porterai la pena.

Nuvole e vento, ma senza pioggia, tale è l’uomo che si vanta di regali che non fa.

Un tozzo di pane secco con tranquillità è meglio di una casa piena di banchetti festosi e di discordia.

Non ti vantare del domani, perché non sai neppure che cosa genera l’oggi.

L’empio è preda delle sue iniquità, è catturato con le funi del suo peccato.

La mano pigra fa impoverire, la mano operosa arricchisce.

Un cuore lieto fa bene al corpo, uno spirito abbattuto inaridisce le ossa.

È un divertimento per lo stolto compiere il male, come il coltivar la sapienza per l’uomo prudente.

L’iniquo accetta regali di sotto il mantello per deviare il corso della giustizia.

Un figlio stolto è un tormento per il padre e un’amarezza per colei che lo ha partorito.

Chi ammonisce il derisore, se ne attira lo scherno, e chi rimprovera l’empio se ne guadagna l’insulto.

Come acque profonde sono i consigli nel cuore umano, l’uomo accorto le sa attingere.

Il buon nome vale più di grandi ricchezze; la stima, più che l’oro e l’argento.

Le ricchezze accumulate in fretta diminuiscono, chi le raduna a poco a poco le accresce.

Chi va in giro sparlando rivela un segreto, non associarti a chi ha sempre aperte le labbra.

Un piatto di verdura con l’amore è meglio di un bue grasso con l’odio.

Non tramare il male contro il tuo prossimo mentre egli dimora fiducioso presso di te.

Una donna perfetta chi potrà trovarla? Ben superiore alle perle è il suo valore.

Fonte di vita è la bocca del giusto, la bocca degli empi nasconde violenza.

La via degli empi è come l’oscurità: non sanno dove saranno spinti a cadere.

 

un autore a caso