Menù

Aforismi e citazioni di Roberto Benigni

roberto benigni

Aforismi e citazioni di Roberto Benigni

 

Chissà perché tutte le malattie mentali cominciano per PSI: psicopatico, psicotico. . .

La vita più si allunga più si accorcia.

Il cinema è composto da due cose: uno schermo e delle sedie. Il segreto sta nel riempirle entrambe.

A me mi rovinano le donne. Troppo poche.

La mamma è la parte più femminile dei genitori.

Le mogli dei politici fanno tutte beneficenza. Per forza! Hanno il senso di colpa per quello che rubano i mariti.

Il cinema americano ha successo perché loro fanno bene i film. Noi facciamo bene la pizza.

Vorrei tanto essere un clown perchè è l’espressione più alta del benefattore.

Non è vero che un amico si vede nel momento del bisogno, un amico si vede sempre.

Dopo il Giudizio Universale Dio incontra Carl Marx: "Ah, tu sei quello che mi ha dato tutte quelle preoccupazioni nel XX secolo. Visto che hai sempre detto che io non ci sono, sarai condannato a farmi da portinaio. E quando non vorrò essere disturbato sei autorizzato a dire Dio non c’è. ".

Adesso fanno le partite tra giudici e cantanti. Ne dovevano fare una anche tra ministri e mafiosi: insomma, un’amichevole.

Noi a volte si crede di essere chissà che, e invece siamo solo dei buffi che fan ridere.

 

un autore a caso