Menù

Aforismi e citazioni di Pedro Calderon de la Barca

pedro calderon de la barca

Aforismi e citazioni di Pedro Calderon de la Barca

 

Tutte le felicità umane finiscono col dissolversi come un sogno.

Adesso che dormo credo di sognare di essere sveglio.

Non v’è sentiero alcuno difeso contro la forza del destino e contro l’inclemenza del fato.

Siamo in un mondo tanto singolare che il vivere in esso è sognare; e l’esperienza mi insegna che l’uomo che vive, sogna ciò che è sino al risveglio.

Questo triste mondo, che veste chi è vestito e spoglia gli ignudi.

Che è mai la vita? Una frenesia. Che è mai la vita? Un’illusione, un’ombra, una finzione. . . E il più grande dei beni è poi ben poca cosa, perché tutta la vita è sogno, e gli stessi sogni son sogni!

Tutti in questo mondo sognano di essere quel che sono, se anche nessuno se ne rende conto!

Le rose si sono svegliate di buon mattino per fiorire e sono fiorite per invecchiare. In un bocciolo hanno trovato la vita e la morte.

Ma sia questa realtà o sogno, una sola cosa importa: agire bene; se è realtà, perché lo è, e se no, per acquistare amici per il momento del risveglio.

Il delitto più grave dell’uomo è quello d’essere nato.

Oh infami battaglie d’amore, dove il codardo è valoroso, poiché il vinto resta a guardar fuggire quello che vince.

Il valore è figlio della prudenza, non della temerarietà.

Forse tutta la vita non è che un sogno continuo, e il momento della morte sarà un risveglio improvviso.

 

un autore a caso