Aumenta la privacy, installa uBlock Origin

Installa per Chrome: https://chrome.google.com/webstore/detail/ublock-origin/cjpalhdlnbpafiamejdnhcphjbkeiagm

Installa per Firefox: https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/ublock-origin/

Menù

Aforismi e citazioni di Ludwig Wittgenstein

ludwig wittgenstein

Aforismi e citazioni di Ludwig Wittgenstein

 

L’ambizione è la morte del pensiero.

A turbarci e la tendenza a credere che la mente sia qualcosa di simile a un omino che sta dentro di noi.

Non vorrei, con questo mio scritto, risparmiare ad altri la fatica di pensare. Ma, se fosse possibile, stimolare qualcuno a pensare da sé.

Una cosa può accadere o non accadere e tutto l’altro restare eguale.

Si potrebbe fissare un prezzo per i pensieri. Alcuni costano molto, altri meno. E con che cosa si pagano i pensieri? Credo con il coraggio.

Il pensatore somiglia molto al disegnatore che vuol riprodurre nel disegno tutte le connessioni possibili.

La tragedia consiste in questo: che l’albero non si piega ma si spezza.

Vi sconsiglio vivamente di diventare filosofi accademici. Tra loro la tentazione del pensiero fasullo è diffusissima.

Anche per il pensiero c’è un tempo per arare e un tempo per mietere.

In filosofia si deve calare nell’antico caos e sentircisi a proprio agio.

Noi sentiamo che, anche una volta che tutte le possibili domande scientifiche hanno avuto una risposta, i nostri problemi vitali non sono ancora neppur toccati.

Gli animali vengono verso di noi, se li chiamiamo per nome. Esattamente come gli uomini.

Il genio ha maggior luce di un altro onest’uomo ma concentra questa luce, mediante una lente di un certo tipo, su un punto focale.

Voler pensare è una cosa; aver talento per pensare è un’altra cosa.

Il talento è una fonte da cui sgorga acqua sempre nuova. Ma questa fonte perde ogni valore se non se ne fa il giusto uso.

Il linguaggio dei filosofi è un linguaggio già deformato come da scarpe troppo strette.

Tu non puoi chiamare Cristo il Salvatore, senza chiamarlo Dio. Perché un uomo non ti può salvare.

Non temer mai di dire cose insensate! Ma ascoltale bene, quando le dici.

Un tizio allarga il dominio della matematica: dà nuove definizioni e trova nuovi teoremi e, da un certo punto di vista, si può dire che non sa quello che fa. Immagina vagamente di aver scoperto qualcosa di simile a uno spazio (e a questo punto pensa a una stanza), di aver aperto i confini di un nuovo regno: e se gli si chiedesse qualcosa al proposito direbbe una gran quantità di cose insensate.

Il mondo è tutto ciò che accade.

Il concetto del bello ha fatto qualche danno.

Ché la totalità dei fatti determina ciò che accade, ed anche tutto ciò che non accade.

Riposare sui propri allori è altrettanto pericoloso che riposare su una slavina. Ti appisoli, e muori nel sonno.

O inventare nuovi usi per le parole, usi talvolta assurdi, per aiutare ad allentare la stretta delle forme abituali del linguaggio.

Anche se il risultato della filosofia è semplice, non può esserlo il metodo per arrivarci. La complessità della filosofia non è quella della sua materia, ma del nostro intelletto annodato.

Ciò che accade, il fatto, è il sussistere di stati di cose.

Su ciò di cui non si può parlare è bene tacere.

Qualunque cosa che può essere detta, può essere detta in modo chiaro.

Tutto ciò che può essere detto, può essere detto chiaramente.

 

un autore a caso

Per navigare anonimamente usa Tor Browser e I2P