Menù

Aforismi e citazioni di Jean Baptiste Alphonse Karr

jean baptiste alphonse karr

Aforismi e citazioni di Jean Baptiste Alphonse Karr

 

L'amore nasce dal nulla e muore di tutto.

Credo nel Dio che ha creato gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno creato.

La donna, nel paradiso terrestre, ha morso il frutto dell'albero della conoscenza dieci minuti prima dell'uomo: da allora ha sempre conservato quei dieci minuti di vantaggio.

Se dovessimo abolire la pena capitale, mi piacerebbe vedere cosa farebbero per prima cosa i miei amici assassini.

Più cambia, più è la stessa cosa.

L'amore è la più terribile, ma anche la più onesta delle passioni; è la sola che non possa occuparsi della propria felicità senza comprendervi la felicità di un altro.

La felicità è fatta dalle sventure evitate.

La gente si occupa assai poco d'essere come bisogna essere, ma pensa continuamente a come bisogna parere.

Le donne si lasciano convincere da colui che ragiona, non dai suoi ragionamenti.

L'amore non accorda, e meno ancora deve farsi capire; esso dà, ed è felice di quel che dona.

Lasciare un vecchio felice della propria vecchiezza e orgoglioso di non essere più giovane è uno dei piaceri più delicati che possa procurarsi un buon cuore.

È una follia non seconda a nessuna, volersi immischiare di correggere il mondo.

Vi sono due cose che le donne non perdonano: il sonno e gli affari.

Non abbiate vicini se volete vivere in pace con loro.

Credo a un saggio soltanto quando gli ho sentito dire tre volte "dubito" e due volte "non so".

Vedo bene che l'uomo perfeziona tutto intorno a sè, ma non vedo ch'egli perfezioni se stesso.

Non è mai stato rovesciato un idolo, se non a vantaggio di un altro idolo.

Troppi amici, non abbastanza amicizia.

Se il Creatore lascia qualche volta cadere uno sguardo sulla terra, egli deve posarlo sopra due amanti.

L'amore è l'origine, la causa e lo scopo di tutto quanto è grande, nobile e bello. Il volgo crede, secondo la mitologia, che la bellezza sia la madre dell'amore, invece è l'amore che crea la bellezza, è l'amore che dà espressione allo sguardo, grazia al corpo, fascino allo spirito, vibrazione alla voce; l'amore è il sole che fa sbocciare i fiori dell'anima; l'amore produce le nobili ambizioni, l'amore produce il genio.

È sempre un po' mentire il dir cose anche vere quando non si pensano.

Una vita senza amore è come un prato senza fiori, come un fiore senza bellezza e senza profumo.

In fondo si inventa soltanto con il ricordo.

La bellezza deve essere giudicata non per le proporzioni matematiche del corpo e del viso, ma per l'effetto che produce.

Due amanti silenziosi somigliano a due arpe con lo stesso diapason e pronte a confondere le voci in una divina armonia.

C'è sempre nell'amore molta illusione e molta curiosità.

Da molto tempo gli uomini e le donne vivono insieme, e non si conoscono: essi non hanno, gli uni di fronte agli altri, che conoscenze falsissime o per lo meno molto vaghe ed incerte.

L'incertezza è il peggiore dei mali, fino al momento in cui la realtà ce la fa rimpiangere.

Non è raro vedere una donna arrivare certamente e sicuramente più presto alla verità, con la forza e la spontaneità dell'intuizione e del sentimento improvviso, che un uomo col metodo e il rigore del ragionamento.

Pian piano si finisce, un brutto giorno, a non amare che se stessi: insulso, freddo e triste amore!

Diffidate delle gentilezze degli uomini. La donna che vede un uomo ai suoi piedi farà bene a non dimenticare che è proprio questa posizione che Jacques Clément trovò la più comoda per pugnalare Enrico III.

La donna possiede (o almeno a tempo mio possedeva, fosse bella o brutta, intelligente o sciocca) un fiuto che non inganna e col quale, credo, legge nel tuo cuore un'ora prima di te.

Le donne cambiano soltanto al di fuori, giunge un momento in cui la donna che abbiamo visto giocare con la bambola, poi diventar bambola di se stessa, si sveglia chiusa in una pelle rugosa e secca come le sorelle di Fetonte nella scorza dei pioppi, ma di dentro è sempre giovane, l'animo e il cuore non le sono invecchiati; bisogna che ella li mascheri per metterli in armonia con la sua apparenza esterna, come un uomo mascherato da pulcinella si mette uno speciale fischietto in bocca per far la voce del personaggio che rappresenta.

Le ingiurie sono molto umilianti per chi le dice, quando non riescono ad umiliare chi le riceve.

L'età in cui si divide tutto, è quella in cui non si possiede nulla.

Si ama senza ragione, ci si dimentica senza motivo.

È ricco chi desidera soltanto ciò che gli fa veramente piacere.

Quando non si tratta che di amarsi, non c'è nessun pericolo di lasciarsi reciprocamente sedurre dallo charme e dalle qualità l'uno dell'altro; ma quando si tratta di sposarsi, sarà utile che ciascuno sappia bene se potrà sopportare i difetti dell'altro.

La donna per l'uomo é uno scopo, l'uomo per la donna é un mezzo.

Le donne indovinano tutto, sbagliano solo quando riflettono.

Il più delle volte un'aria di dolcezza o fierezza in una donna, non significa che essa sia dolce o fiera: è semplicemente un modo d'esser bella.

Per la donna disposta ad amare, è una gran fortuna essere bella, ma per quella che vuole solo essere desiderata, è sufficiente che la si trovi bella.

Le donne si lasciano convincere da colui che ragiona, non dai suoi ragionamenti.

Capelli veri non se ne possono mettere finché abbiamo capelli, ma capelli finti se ne possono mettere finché abbiamo quattrini.

La libertà di ciascuno ha per limiti logici la libertà degli altri.

L'amore si logora con la gioia, come le forze dopo un riposo prolungato, non c'è che la lotta per conservarlo.

Tutti vogliono un amico, nessuno si occupa d'essere un amico.

La donna per l'uomo è uno scopo, l'uomo per la donna è un mezzo.

La donna per l'uomo è uno scopo, l'uomo per la donna è un mezzo.

Non si trionfa che sulla passione che non si ha o che non si ha più. O ancora: possiamo vincere le passioni che noi possediamo, ma cediamo a quelle che ci posseggono.

Tutte le donne sono la stessa; non esiste varietà che nelle circostanze.

Nella vita nulla avviene né come si teme né come si spera.

La donna non è vecchia finché ispira dell'amore.

Le donne beneducate non si servono mai nei confronti delle altre donne di frasi malevole. Come i selvaggi, esse lanciano delle frecce graziosissime, ricche di piume rosse, azzurre e verdi smeraldo, la cui punta è avvelenata. Esse, cioè, si servono di complimenti velenosi.

Le donne hanno un'inclinazione naturale per tutto ciò che è bello, elegante, scintillante e ricco; è un gusto al quale occorre attribuire i più grandi progressi dell'industria e dell'arte.

C'è un'età, l'estrema giovinezza, in cui si ama il sesso; una donna ama un uomo, un uomo ama una donna come si prende una bevanda perché si ha sete. Soltanto più tardi si sceglie, si ama la persona, lui perché è lui, lei perché è lei.

In amore c'è uno che ama e l'altro che è amato. Non v'è che una somma d'amore da spendere fra due amanti: quel che l'uno spende di più, l'altro lo spende di meno.

Oggi gli apostoli sono rari, sono tutti padreterni.

Con l'immaginazione e con gli ostacoli si può sempre adorare una donna, non è altrettanto facile amarla.

La donna che si vede vinta sente un impulso d'odio contro il suo vincitore per quanto possa adorarlo.

Gli uomini molto giovani amano una donna perché è donna: il sesso rappresenta per loro tutte le grazie, tutte le qualità e i pregi; in amore essi forniscono tutto. Essi non domandano che un pretesto per amare; ma giunge un'età in cui non ci contentiamo più di un pretesto, vogliamo delle ragioni, e delle ottime ragioni.

È quasi sempre impossibile non ingannare gli uomini essi non domandano altro che d'essere ingannati. Hanno in testa un tipo di donna strana che non somiglia affatto a una donna vera e cui bisogna far di tutto per somigliare, sotto pena di non ottenere la loro preziosa approvazione.

Un segno che siete veramente invecchiato: le ragazze vi dimostrano una confidenza e una sicurezza offensive, sono con voi familiari e perfino naturali.

Una donna dovete tenervela solo il tempo necessario per ingannare il vostro predecessore: un momento di più e ad essere ingannato tocca a voi.

La gelosia è un misto d'amore, d'odio, d'avarizia e d'orgoglio.

Quando due donne si incontrano, ciascuna con un'occhiata vede subito tutti i particolari dell'abbigliamento e delle armi della nemica e tutte e due si voltano per gettare ancora uno sguardo. Ciascuna ha esaminato nell'altra soprattutto ciò che ella ha in sé.

Per un uomo è errore esigere da una donna risposte categoriche e precise: ciò la richiama necessariamente alla prudenza e alla ragione ed essa non può rispondere che... no.

Non c'è che un amore nella vita di un uomo. La donna può amare più volte, quanto a lei; ma essa non ha che un amore da dare, ed è il primo.

un autore a caso