Menù

Aforismi e citazioni di Aristotele

aristotele

Aforismi e citazioni di Aristotele

 

Senza amici nessuno sceglierebbe di vivere, anche se avesse tutti gli altri beni.

La cattiva sorte ci mostra chi non sono i veri amici.

Amare è gioire, mentre crediamo di gioire solo se siamo amati.

L'amico é un'anima sola che vive in due corpi.

Ci si dovrebbe comportare con i propri amici come noi vorremmo che si comportassero con noi.

Lo scopo del lavoro è quello di guadagnarsi il tempo libero.

É nella natura del desiderio di non poter essere soddisfatto.

Il poeta è un imitatore, come il pittore o qualunque altro artista che produca delle immagini. Perciò egli deve necessariamente seguire una delle tre maniere di imitare: deve rappresentare le cose o come furono o sono realmente, o come si dice e si crede che siano, o come dovrebbero essere.

Il discorso falso trae le mosse da una falsa premessa.

L'amore è composto da un'unica anima che abita due corpi.

Nella vita c'è chi filosofa e chi non... ma per non filosofare bisogna pur sempre filosofare!

La speranza é il sogno di chi é sveglio.

Si decide in fretta di essere amici, ma l'amicizia è un frutto che matura lentamente.

Non bisogna dar retta a coloro
che consigliano all'uomo perché
è mortale di limitarsi a pensare
cose umane e mortali;
anzi, al contrario, per quanto è
possibile, bisogna comportarsi da
immortali e far di tutto per
vivere secondo la parte più nobile
che è in noi.

La filosofia non serve a nulla, dirai; ma sappi che proprio perché priva del legame di servitù é il sapere più nobile.

Se c'è soluzione perché ti preoccupi? Se non c'è soluzione perché ti preoccupi?

Due sono infatti, le cose che portano gli uomini a preoccuparsi e ad amare: ciò che è proprio e ciò che è caro.

Quello che spinse gli uomini alla scienza è lo stupore.

Chi é incapace di vivere in società, o non ne ha bisogno perché è sufficiente a se stesso, deve essere o una bestia o un dio.

Non è possibile o non è facile mutare col ragionamento ciò che da molto tempo si è impresso nel carattere.

Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendolo.

Gli inferiori si ribellano per essere uguali e gli uguali per essere superiori. Questo è lo stato d'animo da cui nascono le rivoluzioni.

Facciamo la guerra per poter vivere in pace.

Gli uomini colti sono superiori agli uomini incolti nella stessa misura in cui i vivi sono superiori ai morti.

Chiunque può arrabbiarsi: questo è facile. Ma arrabbiarsi con la persona giusta, e nel grado giusto, ed al momento giusto, e per lo scopo giusto, e nel modo giusto: questo non è nelle possibilità di chiunque e non è facile.

La donna è un uomo inferiore.

Il saggio cerca di raggiungere l'assenza di dolore, non il piacere.

La democrazia ha origine nell'idea che coloro che sono eguali sotto un qualsiasi rispetto sono eguali sotto tutti i rispetti; essendo egualmente liberi, gli uomini pretendono di essere assolutamente eguali.

I malvagi obbediscono per paura. I buoni, per amore.

I giovani non sono sospettosi perchè di male non ne hanno ancora visto molto; sono fiduciosi perchè non hanno ancora avuto il tempo di essere ingannati.

La speranza è un sogno ad occhi aperti.

La gratitudine è un sentimento che invecchia presto.

La famiglia è l'associazione istituita dalla natura per provvedere alle necessità dell'uomo.

Non conosciamo il vero se non conosciamo la causa.

La più piccola iniziale deviazione dalla verità si moltiplica, via via che procede, mille volte tanto.

È probabile che l'improbabile accada.

Ciò che è ben cominciato è fatto a metà.

La filosofia è necessariamente prima.

La dignità non consiste nel possedere onori, ma nella coscienza di meritarli.

Non si deve confondere grande città e città popolosa.

Platone è mio amico, ma la verità è ancora più mia amica.

Esercitare liberamente il proprio ingegno, ecco la vera felicità.

Non sono i più forti, o i più belli, a vincere nelle Olimpiadi; ma prima di tutto coloro che partecipano.

In tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso.

La virtù risplende nelle disgrazie.

È bene, nella vita come ad un banchetto, non alzarsi né assetati né ubriachi.

Siamo tutti portati a dirigere la nostra ricerca non in relazione all'argomento in sè, ma piuttosto in relazione alle opinioni dei nostri antagonisti; e anche quando interroghiamo noi stessi portiamo l'indagine solo fino al punto in cui non intravediamo più obbiezioni.

Un'assurdità plausibile è sempre migliore di una possibilità che non convince.

I vecchi sono due volte bambini.

L'amicizia è una comunione, ed il sentimento che si ha per sé stessi, si ha anche per l'amico: la coscienza della propria esistenza è desiderabile, e lo è per conseguenza anche quella dell'amico; ma questa coscienza è in atto nel vivere insieme, cosicché è naturale che a questo si tenda... volendo vivere insieme, gli amici fanno e mettono in comune le cose in cui secondo loro consiste la vita... quindi l'amicizia degli uomini cattivi risulta perversa (infatti mettono in comune cose cattive, e diventano più perversi rendendosi sempre più simili gli uni agli altri); l'amicizia degli uomini virtuosi invece è virtuosa, e cresce col loro frequentarsi.

L'amicizia è un'anima sola che vive in due corpi separati.

Pensate da uomini saggi, ma parlate da gente comune.

Noi siamo quello che facciamo costantemente. L'eccellenze quindi non è un atto ma un'abitudine.

Non esiste un vero genio senza una dose di follia.

Chi non conosce il suo limite tema il destino.

L'abitudine è in qualche modo simile alla natura, giacché "spesso" e "sempre" sono vicini; la natura è di ciò che è sempre, l'abitudine di ciò che è spesso.

Forse il risultato più apprezzabile di tutta l'educazione e la capacità di fare ciò che va fatto nel momento in cui è necessario che venga fatto, sia che piaccia o no.
È la prima lezione che dovrebbe essere appresa ma probabilmente è l'ultima che una persona impara veramente.

È nella natura del desiderio di non poter essere soddisfatto e la maggior parte degli uomini vive solo per soddisfarlo.

È credenza comune pensare che la felicità dipenda dal tempo libero.

Amare significa volere per una persona le cose che si ritengono buone, a motivo di lei e non per sé stessi, ed essere pronti a compiere queste cose, secondo le proprie possibilità.

La speranza è un sogno fatto da svegli.

Al mondo ci sono più cieli che stelle.

Compiendo cose giuste diventiamo giusti, compiendo cose moderate diventiamo moderati, facendo cose coraggiose, coraggiosi.

Tutti gl'uomini straordinari sono palesemente malinconici, collocando l'uomo malinconico a una zona prossima all'alterazione.

La bellezza è la miglior lettera di raccomandazione per una donna.

Cosa sono due amici: Sono un'anima sola divisa in due corpi.

L'amore è cercare ciò di cui siamo privi...

La natura non fa nulla di inutile.

Chi pensa sia necessario filosofare, deve filosofare e chi pensa che non si debba filosofare, deve filosofare per dimostrare che non si deve filosofare; dunque si deve filosofare in ogni caso o andarsene di qui, dando l'addio alla vita, poiché tutte le altre cose sembrano essere solo chiacchiere e vaniloqui.

Gli uomini diventano filosofi perché sono dotati della capacità di meravigliarsi.

Un tutto, è ciò che ha avuto un inizio, una metà e una fine.

Nel concepire un ideale possiamo presumere quel che vogliamo, ma dovremmo evitare le impossibilità.

La cultura è il miglior viatico per la vecchiaia.

Chiamiamo libero colui che esiste per se stesso e non per un altro.

È a causa del sentimento della meraviglia che gli uomini ora, come al principio, cominciano a filosofare.

E se i Guardiani non sono felici, chi altri lo potrà essere?

Gli uomini creano gli dèi a propria immagine, non solo riguardo alla loro forma, ma anche al loro modo di vivere.

Dunque così Egli è. Ed ha anche vita perché l'atto dell'intelletto è vita ed Egli è quell'atto. E la sua attività che esiste di per sé è la vita migliore ed eterna. Diciamo, infatti, che Dio è vivente, eterno e perfetto, sicché a Dio appartiene una vita continua ed eterna: questo è, dunque, Dio.

La natura non fa nulla di inutile.

L'amicizia è un'anima che abita in due corpi, un cuore che abita in due anime.

Le rivoluzioni non sono sciocchezze, ma dalle sciocchezze hanno origine.

La vita è nel movimento.

Senza un'immaginazione, pensare è impossibile.

Se in verità l'intelletto è qualcosa di divino in confronto all'uomo, anche la vita secondo esso è divina in confronto alla vita umana.

A volte anche il pensare danneggia la salute.

un autore a caso