Menù

Aforismi e citazioni di Anatole France

anatole france

Aforismi e citazioni di Anatole France

 

È nella natura umana pensare in modo saggio e agire stupidamente.

Tutti i libri di storia che non contengono menzogne sono mortalmente noiosi.

Il cristianesimo ha fatto molto per l'amore facendone un peccato.

Senza illusioni l'umanità morirebbe di disperazione o di noia.

L'elemosina avvilisce tanto chi la riceve che chi la fa.

Per compiere grandi passi, non dobbiamo solo agire, ma anche sognare, non solo pianificare, ma anche credere.

Di tutte le perversioni sessuali, la castità è la più strana.

Solo gli uomini che non sono interessati alle donne sono interessati ai loro vestiti.

Caso, è forse lo pseudonimo di Dio quando non voleva firmare.

Se un milione di persone crede ad una cosa stupida, la cosa non smette di essere stupida.

La pietà del ricco verso il povero m'è parsa sempre ingiuriosa e contraria alla vera fratelanza umana.

Rimproveriamo spesso alla gente di parlare di sé: ma è l'argomento che sa trattare meglio!

Una donna sincera è quella che non dice bugie inutili.

L'opinione pubblica per molte persone è solo una scusa per non averne una propria.

Se cinquanta milioni di persone dicono una cosa sciocca, rimane una cosa sciocca.

L'uomo comune, anche se non sa che farsene di questa vita, ne vuole un'altra che duri per sempre.

La vita insegna che non si è felici se non a prezzo di qualche ignoranza.

La conoscenza non è niente, l'immaginazione è tutto.

Una parigina innamorata smentisce la sua natura e vien meno alla sua funzione: esser di tutti, come un'opera d'arte.

Il bene e il male non esistono che nell'opinione. Il saggio, come guida di comportamento, non ha che il costume e l'uso.

Era uno di quegli uomini che pretendono di rinchiudere l'universo in un armadio. Questo è il sogno di ogni collezionista. E siccome questo sogno è irrealizzabile, i veri collezionisti, come gli amanti, anche nella felicità vengono colti da tristezza infinita. Sanno che non potranno mai chiudere a chiave la terra intera, mettendola in una vetrina. Da qui viene la loro profonda malinconia.

L'ironia è la gaiezza della riflessione e la gioia della saggezza.

La terra è come la donna: non vuole si sia con essa né timidi né brutali.

Le prostitute sono più vicine a Dio delle donne oneste: han perduto la superbia e non hanno più l'orgoglio. Non si gloriano di quel nulla di cui la matrona si onora. Posseggono l'umiltà, pietra angolare delle virtù gradite al Cielo.

Solo gli uomini che non sono interessati alle donne sono interessati ai loro vestiti.

L'artista deve amare la vita e mostrarci che è bella. Senza di lui non ne saremmo tanto sicuri.

La virtù è naturale nell'uomo!... Dio ne ha posto i germi nel cuore dei mortali!...

La poesia dev'essere la naturale effusione dell'anima nostra.

Senza il purgatorio e l'inferno, il buon Dio non sarebbe che un povero re.

La sapienza divina aveva preveduto che Giuda, libero di non dare il bacio del traditore, l'avrebbe tuttavia dato. In tale modo essa ha adoperato il delitto dell'Iscariota a guisa di pietra nell'edificio meraviglioso della redenzione.

L'amore è come la devozione; viene tardi. Non si è né innamorate né devote a vent'anni, a meno che non si abbia una disposizione speciale, una specie di santità innata.

Quando una donna insiste per l'uguaglianza tra i sessi, sta rinunciando alla propria superiorità.

L'amore degli uomini è di basso livello ma s'eleva in erte dolorose e conduce a Dio.

Chi conosce bene la vita ed il mondo, sa che le donne non si mettono volentieri sul delicato lor petto il cilicio di un vero amore.

Tutti i cambiamenti,
anche i più desiderati,
hanno la loro malinconia,
perché ciò che lasciamo dietro
è una parte di noi.
Dobbiamo morire in una vita prima
di poter entrare in un'altra.

Pensate quel che una donna deve immolare quando ama. Libertà, tranquillità, attraenti moti di un'anima libera, civetteria, spassi, piaceri: vi perde tutto.

Se la bellezza è un'ombra, il desiderio è un lampo.

È male far fare servilmente agli altri quel che possiamo far da noi con nobile arte.

un autore a caso